#Dimmicosaleggi #10 libri

Dico sempre che le catene e le nomination non sono pane per i miei denti, ma quando si tratta di libri non ragiono più! Devo ringraziare Rossella e Roberta per avermi pensata nonostante il mio lungo silenzio. Grazie a loro torno alle parole e alla voglia di condividerle.

Che libri porterei  se partissi per la Siberia? E se la destinazione fosse invece il Brasile e la partenza fosse tra due mesi? Ho già immaginato di stipare libri in ogni recondito buco della valigia ma anche così facendo sarò costretta a lasciare a casa molti di loro. Ma non questi 10, questi verranno senz’altro con me:

  1. Teresa Batista stanca di guerra (Jorge Amado) – Il Pasolini brasiliano, cantore degli emarginati e delle bellezze di una terra spaccata da tante ferite. Teresa la porterei ovunque in qualsiasi parte del mondo. Un grande romanzo e una grande storia di lotta.
  2. Sulla strada (Jack Kerouac) – Il primo libro che mi ha fatta sognare e avvicinare a quella parte inquieta di me stessa che ho imparato ad amare.
  3. Zanna bianca (Jack London) – Nessun luogo è veramente selvaggio senza i libri di London.
  4. Donne che corrono coi lupi (Clarissa Pinkola) – Per il bisogno di appagare le proprie storie emotive, sedute attorno a un fuoco a cantare antiche canzoni.
  5. Cosmo (Carl Sagan) – Mai senza.
  6. Il barone rampante (Italo Calvino) – Una favola da leggere ad alta voce.
  7. Il segreto del bosco vecchio (Dino Buzzati) – Spiriti e spiritelli dei boschi, la bellezza di una natura che ancora non abbiamo imparato a comprendere e rispettare. Piccolo gioiello.
  8. Senza perdere la tenerezza (Paco Taibo III) – Se rinascessi uomo, vorrei rinascere Guevara.
  9. Il tesoro greco (Irving Stone) – Per appagare la mia fame di ruderi, la biografia dell’uomo che ha scoperto Troia. Una vera avventura.
  10. Cristo con il fucile in spalla (Ryszard Kapuscinski) – Dovrò pur portare un libro che ancora non ho letto! Da sempre nella mia wish list…

Scusate se interrompo la catena e se forse ho perso qualche passaggio, come ad esempio inserire un link: non sono una brava blogger! Ma chiunque passi di qui e voglia lasciare la sua lista è il benvenuto, amo condividere le letture!

P.S. a breve darò mie notizie!

9 pensieri su “#Dimmicosaleggi #10 libri

  1. Non credo che mi porterei dieci libri in valigia, ho un comodissimo kindle dove ce ne stanno più di 10! Come titoli… Harry Potter, tutta la serie; i libri di Vince Flynn della serie Mitch Rapp; Lord of the Rings; tutta Jane Austen e qualche altro classico. Non leggo libri in italiano dalle medie inferiori, quindi non saprei proprio i titoli tradotti…..

    Piace a 1 persona

    • Ciao Merlin! Hai ragione, in un kindle entrano centinaia di titoli e chissà che un giorno non me lo faccia anch’io! Per ora proprio non riesco ad abituarmi all’idea di rinunciare alla carta stampata, quindi dovrò lasciare qualche pezzetto di cuore a casa e venirlo a riprendere nei prossimi viaggi!
      Come ho fatto a non pensare al fantasy per eccellenza? Oddio, non so se riuscirei a leggerlo da capo, è stata dura! Facciamo così, mi porto il cofanetto del film di Jackson che non manco mai di vedere sotto Natale!
      Un abbraccio
      Giulia

      Piace a 1 persona

      • I film tagliano parti interessanti del libro però, meglio il libro. Anch’io non volevo abbandonare la carta stampata (per studio ancora compro libri e stampo tutto), però in viaggio il kindle è troppo comodo!! Quando devi rientrare in un certo numero di kg. imposti dalle compagnie aeree, avere il kindle diventa poi indispensabile, i libri non troppo pesanti.
        Un abbraccio,
        Merlin!

        "Mi piace"

    • quando sono partita per il Canada, mi sono portata tutti e 7 i libri di Harry Potter, in versione cartacea IN INGLESE. Il Kindle deve essere di una comodità unica, ma sono “old School”. Mi piacciono troppo i libri stampati. Fa strano sentire un’archeologa appassionata di tecnologia! 😉

      Piace a 1 persona

      • 😀 in passato ho studiato programmazione, quindi per me storia/archeologia sono andate di pari passo con tecnologia! Ho smesso di andare a giro coi libri quando me li sono dovuti trascinare dietro e mi hanno causato problemi fisici. In un trasloco ne ho spostati 31 chili… Ora i miei 7 libri di HP sono comodamente a riposo in una libreria qui a casa, se mi muovo all’estero, kindle e via! 😉

        Piace a 1 persona

      • Giusto! hai ragione! dovrei fare come te! Il 90% dei miei libri sono in Italia, riposti in scatole… quando finalmente saprò dov’è CASA, me li porterò via! Anche se sono in Italiano, sono stati la “colonna sonora” della mia vita!

        Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...